IL GIARDINO DELLA POESIA

Giardino della Poesia In occasione della celebrazione per il secondo centenario della morte del poeta, filologo e traduttore Melchiorre Cesarotti, dal 12 al 14 settembre 2008 si svolge a Selvazzano Dentro il Festival "Il giardino della Poesia" .

L'incantevole Giardino di Villa Cesarotti diviene uno spazio di letture, di ascolto e di incontro nel nome della bellezza, della poesia, del teatro e della musica.

giardino_poesia_festival A pochi chilometri a sud ovest di Padova, sulla via che conduce ai Colli Euganei, "Selvaggiano" come lo chiamava Cesarotti, si adagia sulle anse del fiume Bacchiglione. 

Vicino al fiume, nel cuore del verde, sorge tutt'ora la villa che Melchiorre Cesarotti abitò e trasformò in una delle dimore della poesia più suggestive e più note in tutta Europa, tra Sette e Ottocento.

Alla ristrutturazione dell'edificio e alla progettazione del Giardino, dal 1780 l'Abate dedicò infinite risorse ed energie, come ad un'opera d'arte, tanto che nelle lettere agli amici, il parco diventa un "poema vegetabile", nel quale "cercare riparo dalla violenza della Storia".

Perchè proporre dunque un Festival di Poesia?

Per rispondere al bisogno di dar parola alle emozioni e mettere le persone in relazione con gli altri e con se stesse. La poesia torna dunque a vivere, letta da poeti e da attori, giocata dai bambini, dilatata dai musicisti in uno spazio romantico senza frastuoni: risvegliamo in noi le "idee sentimentali " che Cesarotti coniugava con l'ospitalità.